Su Focus «Viaggio nella Grande Bellezza»

«Viaggio nella Grande Bellezza», i doc-evento con Cesare Bocci, torna a grande richiesta su Focus, che ne ripropone le puntate dedicate a Vaticano, Venezia, Leonardo, Roma e Natività, per cinque appuntamenti in prima serata.

Bocci mostra i capolavori con semplicità e naturalezza, talvolta con commenti e osservazioni fuori copione, grazie alle potenti emozioni suscitate dall’impatto con le opere, le persone e gli ambienti visitati. Un’esperienza visiva coinvolgente, costruita con droni e tecniche di ripresa di ultima generazione, che regalano punti di osservazione privilegiati e svelano scorci di stupefacente grazia.

La regia garantisce massima qualità audio e video, assenza di artifici, ritmo e linguaggio che evitano gli schemi della documentaristica tradizionale. Il documento, volutamente registrato, non ha studio. Viene girato on field, normalmente con tre camere in alta definizione, oltre a droni e apparecchiature speciali. Le riprese sono realizzate in una decina di giornate, preferibilmente consecutive. Molte riprese vengono effettuate in notturna. E, quando necessario, «Viaggio nella Grande Bellezza» fa uso di brevi spezzoni di materiale di repertorio o documentaristica di alta qualità. Il montato finale ha una durata complessiva di 120’ circa, a fronte di oltre 100 ore di girato per ogni puntata.

«VnGB» è realizzato da RealLife Television, di Maurizio Rasio. Umberto Broccoli è autore e ospite fisso. Testi coordinati da Anna Pagliano. Produttore Mediaset Monica Paroletti e coordinamento di Elsie Arfaras. Capo progetto e curatore del programma, Giuseppe Feyles.



«VIAGGIO NELLA GRANDE BELLEZZA»: LE TAPPE

 
ROMA 9 aprile
Cesare Bocci racconta i suoi tesori, quelli più belli e ricchi di storia; dal Campidoglio ai Fori, da Ponte Sant’Angelo a Palazzo Colonna. Girata nel periodo del primo lockdown, la puntata mostra luoghi come Piazza di Spagna o Piazza Navona da una prospettiva insolita, nel silenzio della notte e senza le folle di turisti. Attraverso testimonianze, brani di fiction e ricostruzioni, il conduttore incontra i protagonisti dell’arte e della storia della città eterna: Michelangelo, Raffaello, Bernini, Borromini, Donna Olimpia, l’Imperatore Tito e altri ancora.



NATIVITY 16 aprile
La serata racconta come la creatività degli artisti abbia rappresentato la nascita e l’infanzia di Gesù. Dai primi semplici dipinti delle catacombe romane ai mosaici splendenti delle grandi Basiliche, da Duccio di Buoninsegna a Caravaggio. E ancora, dalla maestosità delle architetture del Duomo di Siena, dedicato alla Madre di Gesù, alla fantasia dei presepi napoletani, in molti casi vere e proprie opere d’arte. Nessuna storia ha saputo generare tanta bellezza, in tutti i secoli e con le più diverse forme, come quella della Natività.