Teleconsiglio

Dunque, miei cari, mi sono consultata brevemente con quello squinternato di mio cugino, il quale sostiene di essere tra i massimi esperti di calcio in Italia ma secondo me distingue a fatica un terzino da un idraulico. Ma questa è una mia opinione. E quindi, da ragazza quale sono, e resterò per sempre, vi dico che è una grandissima serata di calcio per Canale 5 non solo per la partita, ma anche per tutto quello che vi gira intorno. Per esempio in questi casi cerco di non perdermi mai l’edizione breve di Striscia che precede il collegamento con lo stadio. E che si chiama Striscina la Notizina, ovviamente. Nell’edizione breve, si capisce, proprio perché condensata ci finisce il meglio del meglio, è come una bella spremuta con il succo delle cose migliori di giornata – e poi essendoci il calcio in arrivo, c’è sempre il mio adorato Cristiano Militello.
Ma ho notato soprattutto un’altra cosa. Pensate, a Striscina ci sono i signori Ezio ed Enzino e indovinate un po’ di quali squadre sono tifosi sfegatati? Esatto, della Juventus (il signor Ezio) e dell’Inter (il signor Enzino). E chi gioca subito dopo per conquistare la prestigiosa Supercoppa italiana? Esatto ancora: l’Inter e la Juventus. Ma provate solo a pensare a quello che si possono inventare quei due nell’approssimarsi della partita, quanti battibecchi e sfottò possono partire. E sì, a volte il calcio, e la televisione, allestisce degli spettacoli che sono già spettacoli solo a pensarci.
E la partita che arriva dopo? A quel punto la si guarderà per forza di cose, e anche per convinzione, tenendo appunto conto del fatto che ci arriveremo già carichi di divertimento e attesa.
 

 Lucy Ball